SISTRI - dal 3 marzo l'avvio del sistema anche per i produttori di rifiuti pericolosi

Dunque il termine si avvicina. A partire dal prossimo 3 marzo, salvo ulteriori proroghe, il sistema di tracciabilità diventerà operativo anche per i produttori di rifiuti speciali pericolosi. Salvo proroghe dicevamo, perché a seguito dell'interrogazione parlamentare posta in sede di commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici dell'8 agosto 2013, nella risposta del Ministero ai quesiti posti dall'On. Ermete Realacci, il sottosegretario Marco Flavio Cirillo non ha escluso un'ulteriore proroga di sei mesi, con slittamento quindi al 3 settembre quale nuovo termine per l'entrata in funzione del sistema anche per i produttori. Invitiamo pertanto gli utenti del sistema a rimanere aggiornati circa eventuali proroghe, ma invitiamo altresì gli stessi utenti a prepararsi tramite l'attivazione, la verifica e l'aggiornamento dei propri dispositivi USB (chiavi token) e tramite la prova del sistema attraverso l'immissione dei dati relativi alla movimentazione (carico e scarico) dei rifiuti. Ricordiamo che il regime sanzionatorio è sospeso per dieci mesi, termine durante il quale dovranno essere utilizzati anche i supporti cartacei (formulari, registri di carico e scarico rifiuti). Di seguito il link relativo all'interrogazione parlamentare, con relativa replica del Ministro. http://documenti.camera.it/apps/commonServices/getDocumento.ashx?sezione=documenti&tipoDoc=lavori_siAtto&idLegislatura=17&ramo=C&idDocumento=5/00913

Rimani in contatto

Come trovarci direttamente